Pagine

giovedì 3 ottobre 2013

Pokémon THE ORIGIN


Ciao ragazzi! 
Ormai ho ripreso in pieno la mia attività di blogger.
Volendo essere sempre più Pro.  ho deciso di non parlarvi solo dei fatti miei ( anche se sarà dura per me, ah ah! ) ma di arricchire questo spazino con contenuti che possano interessarvi e cerare anche scambi di idee.

E quale modo migliorie di iniziare questo nuovo angolo, se non con una delle serie che preferisco in assoluto?

Pokémon è un marchio che non ha bisogno di presentazioni, tutti nel bene o nel male, madri e padri compresi, sanno chi è pikachu o almeno hanno vagamente in memoria qualcosa che suoni con quel nome.
Era il 1999 e frequentavo la terza media quando giocai per la prima volta alla versione blu, ancora non sapevo che 14 anni dopo avrei continuato a giocare con lo stesso entusiasmo di quando ero bambino.
Pokémon debuttava in Giappone tre anni prima nel 1996 con la versione rossa e verde, ed è a queste storiche due che si rifà questa serie speciale di quattro episodi, ma dove sta la differenza con l'anime originale? 

Nel anime che dura ormai da più di dieci anni, possiamo seguire le avventure di Ash, Satoshi in Giappone, che fondamentalmente è un bamboccio petulante e decisamente incapace, sempre seguito dal suo fedele pikachu, che dopo una serie infinita di lotte, leghe e competizioni di ogni tipo, dovrebbe essere come minimo ad un livello 100 ed invece nella nuova stagione, riesce ad essere sconfitto da un pokémon alle prime armi……………………………………..maaaaa passiamo oltre!

Per quanto riguarda l'aspetto visivo della serie, ho apprezzato il character design,  un po spigoloso ed essenziale, ma molto funzionale e gradevole una volta in movimento e soprattutto decisamente meno infantile!
Essenziali le animazioni nei momenti narrativi, decisamente più curate, fluide e spettacolari durante le lotte, specialmente in quella contro Onix! 
L'unica pecca è la caratterizzazione di Red, voluta magari per rendere il trasfert da parte del pubblico più facile, ma a mio gusto si poteva fare un piccolo sforzo in più, rendendolo più bellino, ma va bene così.

L'anime originale è chiaramente  indirizzato ad un pubblico di giovanissimi e per evitare qualsiasi tipo di polemica, la trama e l'azione sono stati infarciti di buonismo a tratti stucchevole e gli scontri resi il meno crudi e violenti rispetto le meccaniche di gioco.

Tutto questo in origin cambia,  a questo special è stata posta maggiore attenzione a tutto quello che il gioco originale rappresentava, partendo dal protagonista, che seppur ingenuo, lo è per una effettiva mancanza di esperienza e non a causa di un  non ben identificato, ritardo mentale!

Guardare questo primo episodio mi ha davvero emozionato in più punti, partendo dal primo scontro tra i due protagonisti; l'azione è molto curata a livello di regia e anche gli attacchi hanno una resa grafica meno zuccherosa e più convincente, Particolare che mi ha davvero " scosso" in senso positivo è stato l'attacco morso di Squirtle usato come finale dello scontro, davvero  d'impatto e cruento, per quanto possa essere solo una lotta fra pupazzi immaginari, vedere Charmender urlare di dolore e dimenarsi, solo chi gioca a pokémon può capire di che sensazione parlo, quante volte con la mente siamo andati oltre  alle immagini pixelose dello schermo, vivendo con la nostra mente scontri che potremmo definire epici? 
Abituati alle ridicole competizioni dell' anime originale, questo special guadagna parecchi punti alzando l'asta della qualità ad un livello decisamente più maturo.

Particolare degno di nota e su cui voglio di nuovo soffermarmi è il modo in cui hanno descritto l'inesperienza di Red, riguardo le debolezze ed i tipi dei vari Pokémon, ho avuto un vero e proprio senso di nostalgia ripensando ai miei primi momenti di gioco, quando non avevo idea di quale fosse il tipo di mostro migliore da schierare contro un altro, facendo sempre disastri, perdendo miseramente, provando un senso di impotenza e dovendomi poi applicare da capo, per capire quale fosse la strategia migliore da usare! 

Bellissimo il  primo scontro in palestra, che sempre fedele al gioco ci mostra Brock lottare con soli due mostri, mentre Red usa tutti quelli che ha in squadra, al contrario dell'anime originale che vede i protagonisti accordarsi su regole e numero di Pokémon massimi da usare durante la competizione, secondo le regole della lega; assistere a questa disparità di mezzi, mi ha fatto pensare " beh non è molto giusto " ma allo stesso tempo è quello che accade esattamente durante le ore di gioco, che siano allenatori o capi palestra, noi giocatori possiamo usare tutta la nostra squadra contro chi si batte anche con un solo mostro.

Per finire, ultimo dettaglio prima della conclusione di questo primo episodio, è la consegna della MT, un floppy disc!  non poteva non sfuggirmi una piccola risata ripensando a quanto i tempi siano cambiati!

Questo anime seppur semplice riesce a descrivere infinitamente meglio rispetto la serie originale, quello che è lo spirito del gioco, dando soddisfazione a chi desiderava da tempo una versione animata dei mostri tascabili, più veritiera ed in linea con le avventure rilasciate su i vari dispositivi Nintendo! 
Spero non si fermino qui e come per il trailer di Bianco e Nero 2 ed ora questo Origin, sfornino presto nuovi special, e perché no, magari una nuova serie completa che segua questo nuovo e più realistico approccio!


Detto questo vi invito a guardare l'episodio e a condividere le vostre impressioni! 

1 commento:

Cristina ha detto...

Oddio ma che carino l'episodio! L'ho visto tutto d'un fiato! Anche se sono rimasta un po' male nel vedere Charmender che strillava di dolore sotto Squirtle! Povero Charmy :'O Poi Rosso mi sta simpatico! Sembra un po' Ash nelle prime puntate -*.*- Mi piace un sacco! Anche se credo non potrei mai abituarmi a non vedere quel cretino Ash con Pikachu sulla spalla :'( E poi Misty... Misty era così carina! (Okkei sono una fan sfegatata della Pokèshipping x3) Uff. Mi manca un sacco quel trio... altro che Lucilla o Lucinda o quella nuova... Iris? E quel tipo orrendo e inquietantissimo con i capelli verdi e gli occhi piccoli?Bah v.v Ash, Misty e Brock 4 ever!
Hahaha ho amato la parte:

"...partendo dal protagonista, che seppur ingenuo, lo è per una effettiva mancanza di esperienza e non a causa di un non ben identificato, ritardo mentale!"

Hai ragionissimo! xD Nelle ultime puntate Ash è davvero atroce! Uno non può a vent'anni essere alto un metro e un tappo e avere il cervello di un bimbo di cinque :'(

Ora scappo sennò vado in Giappone a distruggere lo staff di sceneggiatura e produzione dell'anime xO
Detto questo, adoro i tuoi disegni, leggo ogni tuo post sul Blog (anche se non commento mai), su FB e ovunque, e spero riuscirai a sfondare nel campo "manga" italiani :D Ciao ciao!